Come trovare clienti per un avvocato: 5 consigli

5 consigli per trovare clienti come avvocato

5 anni di università, 18 mesi di praticantato, 1 Esame di Stato, qualche annetto come dipendente per farti le ossa. E ora sei pronto. Puoi avviare il tuo studio. Da solo o in collaborazione con altri giovani professionisti. Del resto, l’unione fa la forza. E anche dividere le spese non è male.

Se ti riconosci in questa storia, è molto probabile che ora tu stia affrontando una domanda fondamentale: come trova clienti un avvocato?

Se hai un budget corposo, mi verrebbe da dirti: “Rivolgiti a una società di marketing”. Ma se sei agli inizi o hai pochi clienti è probabile che tu non abbia grandi cifre a disposizione. Ma non temere. Anche da solo puoi fare molto e avviare la tua attività con successo.

Sono diverse le azioni che puoi intraprendere per farti conoscere e acquisire nuovi clienti.

1) Fai branding

Fare branding significa creare un’immagine, personale, nel caso tu lavori da solo, o dello studio, se si tratta di una collaborazione, che comunichi serietà, autorevolezza e professionalità.

Il primo passo è creare un logo che rappresenti l’attività. Può essere semplicemente il tuo nome scritto in un modo particolare o un simbolo. L’importante è che ti dia le sensazioni giuste. E visto che da un avvocato ci si aspetta una certa compostezza, evita le immagini stravaganti.

Il logo ti farà da linea guida per l’impostazione della carta intestata, della targa dello studio, dei biglietti da visita, del sito, eccetera.

È importante che tutti questi elementi siano coerenti tra loro. Se scegli un colore, usalo in tutti. Se hai optato per elementi geometrici nel logo, non usare linee svolazzanti nella carta intestata,…

La somiglianza e la ripetizione aiuteranno i tuoi clienti a riconoscerti.

Per questa fase potresti farti aiutare da un grafico. Magari scegliendo un giovane professionista agli inizi, come te.

2) I biglietti da visita

Non esiste professionista che possa farne a meno. Devi sempre averne qualcuno a portata di mano.

Ovviamente devono essere coerenti con il logo e con il resto del branding. Inoltre devono essere di buona qualità e sobri. È quello che i clienti di un avvocato si aspettano. Li conforterà e renderà più fiduciosi. E questo nel tuo caso viene prima dell’originalità. Quella puoi dimostrarla in altri modi.

Online trovi molti servizi di stampa di buona qualità a prezzi accessibili.

3) Un ambiente confortevole

Non è importante che il tuo studio sia lussuoso o che finisca sulle copertine delle riviste di architettura. Ma deve essere un luogo confortevole in cui i clienti possano sentirsi a loro agio.

Del resto se vengono da te è perché hanno qualche problema da risolvere, spesso personale. Trovare un ambiente rilassante li rassicurerà. E in maniera più o meno inconscia questo rafforzerà l’immagine positiva che hanno di te.

4) Cura la tua presenza online

Internet è un ottimo mezzo per promuovere la tua immagine. Un sito che racconti la tua storia e i tuoi servizi aiuterà le persone a sapere dove si trova il tuo studio e di cosa ti occupi. Un blog li convincerà a scegliere te tra tutti. Attraverso i tuoi articoli mostrerai di essere competente e di poter aiutare i tuoi clienti. Scegli argomenti che riguardino il tuo ramo legale e che rispondano a domande concrete.

Ad esempio, se ti occupi di cause condominiali, spiega ai tuoi lettori quali opzioni hanno a disposizione in caso di un condomino inadempiente. O cosa fare se l’amministratore non assolve ai suoi compiti.

In questo caso, il tuo sito dovrà essere ottimizzato in chiave local SEO, ovvero pensato per chi cerca un avvocato nella tua zona. Per te infatti è importante comparire nei risultati di ricerca di chi vive nella tua città, non dall’altra parte d’Italia.

Un’ottima alternativa al blog sono i podcast, contenuti audio che gli ascoltatori possono scaricare o ascoltare on demand. In pratica, invece di scrivere articoli e caricarli sul tuo blog, registrerai dei file audio per renderli disponibili su una delle varie piattaforme esistenti. Se sarai costante avrai così un tuo programma.

È uno strumento molto interessante per trovare clienti se sei un avvocato perché la concorrenza è ancora molto bassa, ma il target tipo di questo media ha un livello socio-economico medio-alto. Ovvero dei potenziali clienti molto interessanti.

Partecipa a seminari per farti conoscere come avvocato

Il segreto per non perdere soldi da libero professionista
Reveni il Gestionale per professionisti Provalo GRATIS

5) Partecipa ad eventi dal vivo

Partecipare come relatore a seminari e workshop è un altro ottimo metodo per farti conoscere e per incontrare potenziali clienti.

Immagina. Sei specializzato in diritto d’impresa e partecipi ad un convegno dedicato alle start-up. In un colpo solo ti presenterai a una moltitudine di giovani imprenditori che cercano un modo di realizzare la loro idea. E avranno bisogno di un consulente legale.

Se mostrerai di essere competente e di comprendere le loro esigenze finirai in cima alla loro lista.

In queste occasioni tieni presente che i coffee break sono importanti quanto i momenti istituzionali, forse anche di più. Quindi durante le pause non tenere gli occhi incollati al tuo smartphone per controllare le e-mail. Tanto quelle non scappano. Parla con le persone, presentati, interessati a loro e scambia biglietti da visita. Dimostra di essere l’avvocato giusto per loro.

Questi sono i primi 5 passi da compiere per trovare clienti come avvocato. E tieni presente che sono interconnessi tra loro. Quindi non si tratta di sceglierne uno piuttosto che un altro. Anzi, l’ideale sarebbe metterli in pratica tutti e sfruttare l’effetto moltiplicatore. Avrai così una marcia in più rispetto agli altri professionisti e aumenterai al massimo tutte le opportunità.


Quanto ti costa perdere pochi minuti al giorno su un cliente?

Basta un quarto d'ora non fatturato al giorno per perdere più di 2.000 € all'anno.
Ogni piccola azione della giornata dedicata ad un cliente, una telefonata rapida, un email di media lunghezza ha un costo minimo se presa da sola. Ma giorno dopo giorno questi costi si sommano, e la cifra alla fine dell'anno diventa la differenza tra una settimana di ferie in più o meno.
Purtroppo tenere traccia di tutte le brevi attività è spesso complicato, e si preferisce lasciar perdere.

Non solo. E' semplice perdere tempo, e soldi, quando non si ha un'organizzazione del proprio lavoro concentrata in un punto solo.
Se il lavoro viene segnato su un Excel, le fatture vengono fatte su un programma su PC, le scadenze vengono tenute a mente... dimenticare qualcosa è inevitabile prima o poi.

Reveni - il gestionale per il professionista
ti aiuta ad organizzare il tuo lavoro

  • RISPARMIA DENARO
    Non dimenticare nessun intervento effettuato
  • ORGANIZZA LE TUE ATTIVITA'
    Con lavori, agenda e lista impegni
  • TIENI SOTTO CONTROLLO IL TUO LAVORO
    Con statistiche sul tempo impiegato
  • FAI FATTURE E RICEVUTE
    In maniera rapida
  • NON DIMENTICARE LE SCADENZE
    Con lo scadenziario clienti e fornitori

Prova gratuitamente per un mese Reveni il Gestionale per Professionisti

${message}

Inserisci la tua email per accedere al mese di prova gratuito
(nessuna carta di credito necessaria)